MONITORAGGIO DEL PAES DEL COMUNE DI AVIO

MONITORAGGIO DEL PAES DEL COMUNE DI AVIO

Come previsto dalla Commissione Europea, i firmatari del Patto sono tenuti a presentare un monitoraggio del PAES ogni secondo anno successivo alla presentazione del PAES “per scopi di valutazione, monitoraggio e verifica”.
Il monitoraggio rappresenta una parte molto importante nel processo del PAES. Un monitoraggio regolare infatti, seguito da adeguati adattamenti del Piano, consente di avviare un continuo miglioramento del processo.
Le autorità locali sono invitate a elaborare un IME e presentarlo almeno ogni quattro anni, ovvero presentare alternativamente ogni due anni una “Relazione d’Intervento” – senza IME” – (anni 2, 6, 10, 14…) e una “Relazione di Attuazione” – con IME (anni 4, 8, 12, 16…).
Pertanto dopo 2 anni dall’approvazione del PAES il Comune è chiamato ad approvare una Relazione d’Intervento.
Il Comune di Avio (TN) ha affidato a Sinpro Ambiente il primo monitoraggio del proprio PAES. Il primo monitoraggio consiste in un’analisi qualitativa delle azioni messe in atto nei due anni che seguono l’Approvazione in Consiglio Comunale; è il primo passo per capire se il PAES sta andando nella direzione giusta.
A questo scopo Sinpro Ambiente non solo si è occupata di raccogliere i dati per rispondere a quanto richiesto dalla Commissione Europea, ma di concerto con l’Amministrazione ha studiato le azioni e redatto la prima Relazione di Intervento che, oltre alla valutazione delle azioni, offre degli spunti su come completare le azioni del PAES e garantirne l’attuazione entro i termini prefissati.
Il Comune di Avio è il quarto comune della Provincia di Trento ad aver realizzato il primo monitoraggio, dopo Isera, Rovereto e Mezzocorona.  Anche Isera e Rovereto sono stati curati sia nella redazione del PAES che nel monitoraggio da Sinpro Ambiente.

Maggiori informazioni su piani di azione per l’energia sostenibile