Piano della Pubblica illuminazione

Piano illuminazione pubblica: di cosa si tratta?

  • Un rilievo preciso che consenta di abbattere i costi della progettazione
  • Un processo di aggiornamento condiviso per un piano che non invecchia
  • Un piano di interventi dettagliato per facilitare la preparazione di bandi e richieste di contributo

Diverse normative regionali chiedono ai Comuni di dotarsi di un Piano della pubblica illuminazione.

Il Piano della pubblica, per non risultare un solo adempimento normativo, deve essere fondato su un rilievo puntuale e georeferenziato dei punti luce e quadri elettrici. L’attività di “battitura”  dei punti luce è sicuramente la più onerosa per i tempi necessari all’esecuzione, alle informazioni da raccogliere e alla strumentazione necessaria.

E’ facile trovarsi con un rilievo la cui precisione è funzionale solo alla predisposizione del Piano. Considerati i costi del Piano tale situazione è da evitare.

Un rilievo accurato (con precisione dell’ordine della decina di centimetri) consente di evitare successivi sopralluoghi per progettazioni o accertamenti riducendo costi e tempi.

Altro elemento di fondamentale importanza è la facilità di aggiornamento del Piano stesso.

Può succedere che il Piano, non predisposto per essere aggiornato, diventi vecchio e non preciso in pochi anni. Risulta quindi necessario affidare un ulteriore incarico per l’aggiornamento.

Se il Piano definisce delle procedure specifiche condivise con gli uffici tecnici e manutentivi, allora l’aggiornamento è costante, richiede poco tempo e può essere fatto direttamente dal Comune.

La terza caratteristica per cui il Piano della pubblica diventa utile per Amministratori e Uffici è la sua capacità di indicare con chiarezza gli interventi di riqualificazione energetica e di messa a norma.

Deve contenere un programma di lavoro in cui si definiscono le priorità di intervento, una stima delle risorse economiche necessarie ed i risultati attesi.

Sinpro Ambiente propone un Piano che risponde alle caratteristiche sopra descritte.

Per arrivare a questo risultato è necessario disporre di competenze e strumentazione adeguata (dal rilevatore GPS al luminanzometro).

Sinpro Ambiente ha nel corso del tempo eseguito gli investimenti necessari per offrire un servizio che non si ferma all’adempimento normativo.

CIMG8554

Uno dei principali centri di costo per i comuni medio piccoli è la bolletta energetica per la pubblica illuminazione. Nel ridurre questa spesa e per assolvere a quanto previsto dalla L.R. 17/2009 il Comune di Caerano ha affidato alcuni mesi fa l’incarico a Sinpro Ambiente per la redazione del Piano dell’Illuminazione per il Contenimento dell’Inquinamento Luminoso (PICIL). Il Piano dell’Illuminazione per il Contenimento dell’Inquinamento Luminoso (PICIL) è lo strumento di pianificazione territoriale che fa perseguire all’Amministrazione due obiettivi principali: ridurre la luce dispersa dove non è necessaria (ovvero l’inquinamento luminoso) e migliorare le prestazioni energetiche degli impianti esistenti mediante l’impiego di apparecchi o tecnologie più performanti. Tutti gli impianti di illuminazione di proprietà comunale (quadri elettrici e singoli punti luce) sono stati censiti per ricavare il loro grado di conformità alle normative riguardanti la sicurezza stradale e l’efficienza energetica. Sono state quindi ricavate delle azioni indicanti le priorità di intervento per i prossimi anni, con particolare riferimento agli impianti coinvolti ed al risparmio energetico previsto. L’intento del Comune era quello di migliorare il servizio di intervento a seguito di guasti dando la possibilità ai cittadini di segnalare con un codice il lampione guasto. Per far questo è stato necessario eseguire un censimento completo è stato inoltre fornito anche sotto forma di database georeferenziato, per poter essere aggiornato in modo costante e preciso allineandolo con gli altri piani territoriali già adottati dal Comune. Inoltre, è stata stabilita una codifica per applicare delle placchette identificative su ogni corpo illuminante.

Sei interessato al servizio di Piano della Pubblica illuminazione?
Contattaci per una consulenza.