Piano della Telefonia Mobile

Piano della telefonia mobile per comuni: informazioni di servizio

  • Uno strumento urbanistico in grado di rispondere in modo ordinato alla “pressione” dei gestori della telefonia
  • L’unico strumento concreto per regolamentare l’installazione delle antenne
  • Un’analisi dei livelli di campo elettromagnetico come punto di partenza per le valutazioni urbanistiche

Succede spesso di trovare comuni “pressati” dalle richieste dei gestori della telefonia mobile che si fanno forti di una normativa spesso a loro favore.

La normativa assimila le antenne ad opere di urbanizzazione primaria e questo rende difficile bloccare lo sviluppo di tali reti.

Da queste costatazioni nasce spesso la sensazione di impotenza di amministratori locali ed uffici tecnici nel gestire tale fenomeno.

Se non è possibile bloccarlo è però possibile regolamentarlo.

Il Piano  può definire una programmazione nella quale tutela del territorio e sviluppo della rete siano poste sullo stesso livello: uno sviluppo della rete armonizzato all’esigenza di tutela della salute della cittadinanza e con i valori urbanistici del territorio.

Il Piano della telefonia è l’unico strumento concreto che può raggiungere dei risultati.

E’ inoltre uno strumento di dialogo con la cittadinanza. L’analisi proposta da Sinpro Ambiente parte da una valutazione dei livelli di campo elettromagnetici a cui i cittadini sono sottoposti con le antenne attualmente installate.

La prima attività del Piano è l’analisi dei livelli di esposizione per stabile con oggettività la situazione di partenza e individuare le critici presenti sul territorio.

Sul metodo da seguire  Sinpro Ambiente ritiene significativo il confronto con tutti i portatori di interesse compresi i gestori della telefonia mobile.

Sei interessato al servizio di Piano della Telefonia Mobile?
Contattaci per una consulenza.