LINEE GUIDA PER UNA SCUOLA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE
LINEE GUIDA PER UNA SCUOLA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE

Da qualche giorno è stata presentata la “Guida all’efficienza energetica negli edifici scolastici” realizzata dall’ENEA, dal Ministero dell’Ambiente, dal MIUR e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La Guida è uno strumento operativo per gli interventi di riqualificazione energetica nelle scuole.
Molti i temi affrontati: diagnosi energetica, interventi sull’edificio e sugli impianti e soprattutto gli strumenti finanziari pubblici e privati a disposizione di dirigenti scolastici e Amministratori.

Le principali risorse per la riqualificazione delle scuole sono:

350 milioni di euro del Fondo Kyoto recentemente sbloccati dal Ministero dell’Ambiente per la realizzazione degli interventi di riqualificazione dell’edilizia scolastica. Non sono un contributo a fondo perduto ma “un fondo rotativo a tasso agevolato per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico sugli immobili pubblici destinati all’istruzione di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido”;

Conto Termico: da giugno sarà operativo il Conto Termico 2.0. Numerose le novità: vengono finanziati nuove tipologie di interventi (illuminazione interna, trasformazione di edifici in edifici ad energia quasi zero, etc), l’ente pubblico potrà prenotare il contributo prima di iniziare i lavori e mediamente la percentuale di contributo è passata dal 40% al 50%.

Finanziamento Tramite Terzi per mezzo di Energy Service Company (ESCO). La guida illustra in dettaglio le tipologie di contratti in particolare quello di prestazione energetica (EPC) nel quale un soggetto (di solito una ESCO) si obbliga a migliorare l’efficienza energetica di un edificio o impianto con propri mezzi finanziari o con mezzi finanziari di terzi soggetti. Tali interventi vengono realizzati dalla ESCO a fronte di un corrispettivo correlato all’entità dei risparmi energetici preventivamente individuati in fase di analisi di fattibilità.

In particolare riguardo il terzo punto Sinpro Ambiente è in fase di perfezionamento della certificazione ai sensi della norma UNI EN 11352 “Requisiti per le società che forniscono servizi energetici (ESCO)”.

Leggi tutte le Notizie Istituzionali