Conto termico

  • La più grande opportunità di contributo per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici;
  • Un’opportunità ad oggi poco conosciuta;
  • Un’opportunità “sicura” in quanto soggetta solo ad una verifica di correttezza formale.

Conto Termico per enti pubblici: gestione e assistenza

Il più importante intervento di sostegno alla riqualificazione energetica del patrimonio pubblico va sotto il nome di Conto Termico. Una misura di 200 milioni per l’Ente pubblico e 700 milioni per il privato. Queste risorse non sono state in buona parte utilizzate.

Molti interventi di riqualificazione frequenti nel pubblico  possono beneficiare del Conto Termico.

L’incentivo è un contributo in conto capitale distribuito in 2/5 annualità e rappresenta in genere il 40% della spesa sostenuta.

Conto Termico: come accedere all’incentivo

Per accedere all’incentivo è necessario partire con anticipo in fase di progettazione al fine di verificare il rispetto delle caratteristiche tecniche da rispettare.

L’accesso all’incentivo è “sicuro” e non discrezionale una volta presentata correttamente la documentazione necessaria.

Gli interventi incentivabili esclusivi per l’Ente pubblico sono:

  • Isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato;
  • Sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato;
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con generatori di calore a condensazione di qualsiasi potenza;
  • Installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da ESE a O, fissi o mobili, non trasportabili.

Gli interventi incentivabili sia per l’Ente pubblico che per il privato sono:

  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti pompe di calore elettriche o a gas, anche geotermiche;
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con generatori di calore alimentati da biomassa;
  • Installazione di collettori solari termici, anche abbinati sistemi di solar cooling;
  • Sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

Gestione conto termico: descrizione tecnica del servizio

Il servizio di Sinpro Ambiente prevede la raccolta e l’analisi della documentazione progettuale, la predisposizione della diagnosi energetica pre intervento e certificazione post obbligatoria per l’ottenimento del Conto Termico e l’assistenza al caricamento della documentazione tecnica sul Portal Termico.

Sei interessato al servizio di Conto termico?
Contattaci per una consulenza.

Leggi le ultime news su Conto termico

Contributi per riqualificare l’illuminazione interna? CT 2.0

Con la pubblicazione del nuovo Conto Termico 2.0, agli interventi incentivabili è stata aggiunta per la Pubblica Amministrazione la sostituzione di sistemi per l’illuminazione d’interni con nuovi sistemi efficienti. L'intervento deve prevedere la sostituzione delle lampade esistenti con nuove ad alta efficienza o a LED. L’incentivo totale è pari al…

Leggi tutto >>
Strategie e finanziamenti con il Patto dei Sindaci

Lo scorso 4 marzo 2016 si è svolto presso la Regione Lazio il convegno riguardo “Il Nuovo Patto dei Sindaci per l’Energia e il Clima”. Eravamo presenti e vi riportiamo le principali idee emerse. Sappiamo ormai bene cosa ci chiede il Nuovo Patto dei Sindaci: 40% di emissioni in meno…

Leggi tutto >>
Scuola… è suonata l’ora di efficienza energetica!

Nonostante le difficoltà economiche, la riqualificazione degli edifici scolastici è diventata un settore nel quale il legislatore nazionale si è impegnato per creare dei presupposti di intervento ed azione per i Comuni italiani. Le iniziative in fase di avvio sono diverse ed è necessario identificarle chiaramente per non rischiare di…

Leggi tutto >>